SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 29,00€!

Sofia Tomasoni, campionessa olimpica di kitesurf

sofia-tomasoni-kitesurf-spirulinaSofia Tomasoni, classe 2002, è una giovanissima campionessa di kitesurf, una disciplina velica molto particolare ed "adrenalinica". Nonostante la giovanissima età, ha già partecipato a svariate competizioni twintip race, vincendo nel 2017 il campionato italiano ed il mondiale e nel 2018 il campionato italiano ed il mondiale, oltre all'Olimpiade giovanile, a coronamento del percorso di qualificazione europea e mondiale. Un palmarès di assoluto livello, vista anche la giovanissima età della nostra Sofia!

Per sfruttare il vento nel modo migliore e andare più veloce, Sofia ha inserito la Spirulina italiana in spaghettini nella sua dieta!

Leggi quello che ci ha raccontato nell'intervista.

Qual è la tua specialità sportiva? Perché è diversa dalle altre e qual è la sua peculiarità?

"Il Kitesurf è uno sport velico che si pratica in mare, l’attrezzatura richiesta è una tavola da surf ed aquilone di tela, e sembra un po’ un paracadute attaccato alla tavola! Il kitesurf si pratica con più vento rispetto agli altri sport velici, e quindi è lo sport più veloce in assoluto (anche più del windsurf) e la tavola che uso io (il foil) è la più veloce perché ha un angolo di bolina molto più stretto: sembra di volare sull’acqua!"

Da quanto tempo pratichi questo sport e quali sono stati i tuoi traguardi più importanti? Ce li racconti?

"Lo pratico da 4 anni e ho iniziato perché lo faceva mio padre, andavamo sempre nei posti in cui si faceva kite. Essendo uno sport estremo, ho potuto iniziare solo quando sono diventata più grande. Lo faccio da 4 anni ma gareggio da 2. La mia prima vittoria è stata il mondiale del 2017, poi ci sono state le qualificazioni per le olimpiadi giovanili, poi gli europei e i mondiali di nuovo, e ho vinto gli europei ed ai mondiali sono arrivata seconda. E poi ci sono state le Olimpiadi giovanili 2018, che sono state il mio obiettivo per due anni ed il mio traguardo più grande, in cui ho vinto la medaglia d’oro. Il Kitesurf è uno sport in continua evoluzione: diventerà sport olimpico a partire da Parigi 2024, ma prima ci saranno anche le Olimpiadi giovanili nel 2022 a Dakar a confermare l'affermazione di questo sport, anche se non potrò partecipare per sopraggiunti limiti di età. Ovviamente l’obiettivo principale è arrivare al massimo della forma a Parigi 2024."

Quante ore ti alleni al giorno? Come è la tua giornata tipo? Normalmente cosa mangi?"

"Quando sono al mare e mi alleno in acqua, faccio un’ora e mezza in palestra e tra le 2 e le 3 ore in acqua, anche se ovviamente dipende da quanto dura il vento. Normalmente mi sveglio presto la mattina, faccio colazione, vado al college – frequento il Sussex Down College, vicino a Brighton in Inghilterra – vado a lezione, quando esco vado in palestra e mi alleno e poi verso sera cerco di tenere aggiornato il mio profilo sui social per essere sempre disponibile per chi mi segue su Instagram."

Quanta Spirulina prendi e in che modo?

"Ne ho parlato con il mio nutrizionista e mi ha parlato molto bene della Spirulina Italiana che è molto ricca di nutrienti. Mi ha consigliato di prenderne circa 5 grammi al giorno per migliorare l’apporto nutrizionale dei miei pasti. Io uso gli spaghettini, li metto nello yogurt, nelle insalate o in altri piatti che mi cucino, in pratica cerco di inserirla nelle ricette."

La Spirulina ti piace perché...

"La Spirulina italiana mi piace tanto perché so che mi fa bene e che è naturale. È un ingrediente nuovo per me ed è healthy, come dicono qui in Inghilterra!"

Hai un aneddoto divertente da raccontare alle giovani atlete che si vogliono avvicinare al tuo sport?

"Il Kitesurf è uno sport un po’ pericoloso e spesso succede sulle spiagge di vedere persone che si intrecciano con i cavi e vengono sparate via. È uno spettacolo veramente bellissimo!"

Quale è il ricordo sportivo che ti emoziona ancora adesso?

"L’inno di Mameli alle Olimpiadi, quando hanno detto in tre lingue il titolo e poi hanno detto il mio nome. È stato questo il momento più emozionante della mia vita."

Come è nata la tua passione per questo sport? Quando hai deciso che sarebbe diventata la tua vita?

"Mi sono avvicinata al kitesurf perché lo praticava mio padre, e quindi mi è stato sempre proibito. E si sa: quando ti proibiscono qualcosa da piccola, poi vieni attirata sempre di più e diventa il tuo obiettivo superare questa restrizione. Il mare è la mia paura più grande e mi sento molto bene se penso che sopra la mia tavola posso superare la mia paura, perché sono io ad avere il controllo. Quella per il mare è una paura che ho ancora, ma che piano piano sta passando! Mi affascina molto la vita dell’atleta, il mondo della vela, tutte le persone che ho incontrato che mi hanno cambiato molto. Ed è questo il regalo più grande che il kitesurf mi ha fatto."

Hai mai praticato altri sport?

"Si ho praticato tantissimi sport! Sono una grande appassionata di calcio giocato, anche se non mi appassiona seguirlo. Ho giocato a calcio 3 anni, poi ho fatto judo, danza, pallavolo... insomma, ne ho fatti diversi, prima di passare al kite, al surf ed al windsurf!"

I tuoi prossimi progetti ed obiettivi quali sono? Ci sono delle gare, dei campionati o dei tornei a cui punti prossimamente?

"Il mio obiettivo più grande, ma anche il più lontano, sono le Olimpiadi di Parigi del 2024. Mentre l’obiettivo più prossimo sono i Mondiali del 2019 di Kite Foil (che è la tavola veloce), anche se è una disciplina che pratico da pochissimo, quindi cerco di fare esperienza e gareggiare anche in ambiti che non sono i miei principali. Mi aspetto di vedere qualche risultato a livello italiano e vediamo i prossimi anni a cosa portano. Affrontiamo tutte le sfaccettature di questo bellissimo sport con il sorriso e puntiamo in alto!!!"


Potrebbero interessarti anche...

Debora Vivarelli, campionessa nazionale di Tennistavolo
Debora Vivarelli, nata a Bolzano nel 1993, pratica il Ping Pong da quando aveva 6 anni. Vincitrice di 43 medaglie (di...
Leggi ora
Livegreen al SANA di Bologna, la Fiera del Biologico e del naturale!
  Livegreen sarà presente alla trentesima edizione del SANA di Bologna, per presentare tutti i nuovi prodotti con Spi...
Leggi ora
I primi panificati con Spirulina Italiana Livegreen!
ll progetto Bio's nasce da un'idea di Renzo Agostini e Antonella Baldazzi, titolari di Terra&Sole di Rimini, il p...
Leggi ora