SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 29,00€!

Gnocchi di patate e Spirulina con peperoni, curcuma e nocciole

Gli gnocchi sono uno dei piatti casarecci più amati della cucina italiana. Iniziarono a diffondersi nella seconda metà del '500, a seguito della massiccia importazione di patate dal Sudamerica, prendendo poi piede definitivamente nelle corti della Lombardia dove inizialmente venivano preparati anche con il pane, il latte, le mandorle ed il cacio lodigiano.

Nel Seicento invece inizia l'utilizzo dell'uovo, dell'acqua e della farina, al posto delle mandorle, del pane e del latte. Vengono chiamati "malfatti", per evidenziare la loro natura irregolare e artigianale. Con l'inizio del Novecento, tutte le versioni degli gnocchi spariscono in favore di quella che conosciamo oggi, ovvero quella fatta con patate, farina e uova.

La nostra amica Gloria ci ha preparato una sua versione di gnocchi diversa dai classici gnocchi della nonna. Questi infatti sono vegan, quindi con soli ingredienti vegetali e cruelty-free. Sono più leggeri, ma veramente gustosissimi e con un mix di ingredienti che si sposano perfettamente tra loro.

Prova a farli anche tu!

Ingredienti

Per gli gnocchi

Per il condimento

  • 3 peperoni gialli
  • 2 cucchiai da minestra di olio extravergine
  • sale q.b.
  • 50 g nocciole tritate

Procedimento

  • Lessare le patate: in una pentola capiente sistemare le patate e coprirle con abbondante acqua fredda. Dal momento in cui l’acqua sarà a bollore contare circa 30-40 minuti, a seconda della loro grandezza; fare la prova forchetta e se i rebbi entreranno senza difficoltà nel mezzo si potrà scolarle.
  • Pelare le patate mentre sono ancora calde e subito dopo schiacciarle sulla farina che si sarà versato sulla spianatoia.
  • Aggiungere la Spirulina italiana in spaghettini sciolta con una tazzina di acqua calda (per scioglierla, mettere la Spirulina in una tazzina e coprirla con dell'acqua, non troppo abbondante) e un pizzico di sale e impastare il tutto con le mani fino ad ottenere un impasto morbido, ma compatto.
  • Bisogna ricordarsi che lavorandoli troppo, gli gnocchi diventeranno duri durante la cottura, quindi limitarsi ad impastare il necessario. Prelevare una parte di impasto e stenderlo con le punte delle dita per ottenere dei bigoli, cioè dei filoni, spessi 2 centimetri; per farlo aiutarsi infarinando la spianatoia, di tanto in tanto, con della semola. Nel frattempo, coprire l'impasto rimanente con un canovaccio per evitare che si secchi.
  • Tagliare i filoncini a tocchetti e, facendo una leggera pressione con il pollice, trascinarli su un riga gnocchi (o sul retro di una grattugia) per ottenere la classica forma. Utilizzare la semola per evitare che si appicchino. Mano a mano che si preparano gli gnocchi di patate sistemarli su un vassoio con un canovaccio leggermente infarinato, ben distanziati l'uno dall'altro.
  • Tagliare a pezzetti 3 peperoni gialli di media grandezza e saltarli in padella fino a cottura con un cucchiaio da minestra di curcuma, poi frullare il tutto.
  • Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua bollente e salata finché non vengono a galla, quindi scolarli e condirli con la crema, ed infine spolverare con delle nocciole tritate.




Potrebbero interessarti anche...

Martina Esposito, campionessa di judo
Martina Esposito, classe 2001, è una giovane campionessa di judo italiana, che, nonostante la giovane età, ha già rag...
Leggi ora
Sofia Tomasoni, campionessa olimpica di kitesurf
Sofia Tomasoni, classe 2002, è una giovanissima campionessa di kitesurf, una disciplina velica molto particolare ed "...
Leggi ora
Marco Lazzaroni, stella del rugby
Marco Lazzaroni, classe 1995, è uno dei più affermati giocatori di rugby della Benetton Rugby Treviso, una delle form...
Leggi ora