SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 29,00€!

Ravioli di Spirulina ai sapori d'India

ravioli-spirulina-indiaL'India è un paese pieno di profumi intensi e di sapori unici ed inimitabili. Un paese che ci ha regalato la più grande varieta di spezie ed aromi che, se usate sapientemente, hanno un valore culinario di altissimo livello e ci permettono di fare una gran bella figura coi nostri ospiti più speciali.
La cucina indiana ha iniziato ad essere apprezzata in Italia a partire dall'inizio degli anni '80, per svilupparsi lentamente fino ai giorni nostri. Attualmente la cucina indiana è una delle cucine più interessanti e desiderate, sia per i sapori decisi e affascinanti, sia per l'altissimo valore nutrizionale che le spezie indiane hanno. 
Per fare un esempio, la curcuma è uno degli ingredienti più cool degli ultimi anni, anche perché, utilizzata assieme al pepe, ha un potente effetto antiossidante all'interno dell'organismo, ed è capace anche di attivare un'attività antitumorale ed antiinfiammatoria.

Oggi la nostra amica Gloria ci ha preparato un capolavoro di salute e gusto: i ravioli di Spirulina italiana ripieni di cavolo, patate al cumino e garam masala, glassati con ghee su salsa di pomodoro fresco al tamarindo. Solo leggendo il titolo viene l'acquolina in bocca!

Come sempre, la nostra Gloria ha utilizzato degli ingredienti ricercati e speciali. In particolare, in questo caso ha utilizzato il garam masala, un mix di spezie tipico della cucina indiana e pakistana, che contiene coriandolo, cumino, cannella, cardamomo, chiodi di garofano, pepe nero e curcuma, anche se può essere preparato in diverse versioni, sempre cercando di mantenere il suo carattere deciso e pungente. Un altro ingrediente utilizzato da Gloria è il ghee, un burro chiarificato usato nella cucina indiana ed è di fatto un burro privato dell'acqua, che quindi mantiene un elevatissimo contenuto di acidi grassi saturi (circa il 50%) e che ha un punto di fumo molto elevato, ed è quindi è molto indicato per friggere.

Ecco questa gustosissima (ma non facilissima) ricetta!

Ingredienti

Per l'impasto:

Per il ripieno:

  • 3 patate di media misura
  • 10 foglie di cavolo 
  • un cucchiaino da caffè di garam masala
  • un cucchiaino da caffè di cumino
  • sale q.b.

Per il condimento:

  • 400 g di pomodorini datterini
  • 40 g di ghee
  • una bacca di tamarindo


Procedimento

  • Mettere in una tazza la Spirulina italiana in spaghettini ed aggiungere poca acqua (meno del volume della Spirulina) fino ad arrivare a riempire la tazza di acqua e ad aver reidratato la Spirulina. rendendola simile all'uovo per consistenza
  • Disporre la farina a fontana sul piano, formare al centro un buco e versare il contenuto della tazza con la Spirulina sciolta
  • Raccogliere con una mano la farina verso il centro e con l’altra continuare ad aggiungere l’acqua con la nostra Spirulina che nel frattempo avrà tinto l'acqua a poco a poco, iniziare ad impastare fino ad ottenere un impasto compatto ed elastico. L’acqua va aggiunta poco alla volta perché così la farina si imbeve lentamente mentre si impasta, se si esagera con troppa acqua l’impasto non sarà compatto.
  • Lasciare riposare l’impasto ottenuto in una ciotola coperta o avvolto nella pellicola per mezz’ora. Più la pasta riposa, meglio si stende.
  • Trascorso il tempo, stendere con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia di pochi millimetri, circa 2 millimetri.
  • In una padella bollire per circa 15/20 minuti le patata e le foglie di cavolo fino a che saranno cotte. A cottura ultimata frullarle unendo al composto le spezie e un pizzico di sale.
  • Stendere la sfoglia in un piano di lavoro leggermente infarinato di farina di semola e creare dei piccoli mucchietti di ripieno con la sac-à-poche.
  • Disporli a circa 3 cm di distanza gli uni dagli altri, e spennellare con dell’acqua ai bordi della sfoglia in modo tale che, quando si stenderà la seconda sfoglia sopra ad essa, questa rimarrà più facilmente attaccata. Aver cura di far fuoriuscire l’aria tra un raviolo e l’altro, pressando intorno al ripieno con le dita, in modo tale da evitare che in cottura si aprano facendo fuoriuscire il ripieno.
  • Adagiare la seconda sfoglia far combaciare i bordi con la prima. Poi, con l'aiuto di un coppapasta rotondo, ricavare i ravioli delle dimensioni di 5 cm: si otterranno circa 20 ravioli che vanno disposti su un vassoio leggermente infarinato con semola rimacinata.
  • In una casseruola far saltare i pomodorini con un cucchiaino da caffè di ghee, aggiungere il tamarindo e mezzo bicchiere di acqua. Poi salare e cuocere per circa 10 minuti, dopodiché utilizzare un frullatore ad immersione per frullare il composto.
  • Far cuocere i ravioli per pochi minuti in acqua bollente salata, scolarli in una marmitta
  • Aggiungere il burro rimasto e impiattare mettendo sul fondo del piatto la salsa e adagiandoci sopra i ravioli .

Buon appetito!


Potrebbero interessarti anche...

Sofia Petitto, campionessa di judo
Sofia Petitto è una giovane campionessa di judo. Originaria della Calabria, si è trasferita in Piemonte per diventare...
Leggi ora
Martina Esposito, campionessa di judo
Martina Esposito, classe 2001, è una giovane campionessa di judo italiana, che, nonostante la giovane età, ha già rag...
Leggi ora
Sofia Tomasoni, campionessa olimpica di kitesurf
Sofia Tomasoni, classe 2002, è una giovanissima campionessa di kitesurf, una disciplina velica molto particolare ed "...
Leggi ora