SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 19,00€!

Ricette con Spirulina

Tagliatelle alla Spirulina con crema di piselli e barbabietola rossa

Le tagliatelle (anche chiamate fettuccine) sono un tipo di pasta all'uovo tipica del centro e nord Italia. Il nome deriva dal verbo "tagliare" o "affettare" visto che si ottengono sfendendo la pasta e tagliandola, dopo averla arrotolata.
Esistono diverse varianti delle tagliatelle: con o senza ragù, con una crema di verdure o arricchite con l'inserimento di gustosi ingredienti all'interno dell'impasto capaci di far sprigionare straordinari sapori e profumi tipici della nostra tradizione culinaria.
In questa ricetta la nostra amica Gloria Diana (@ideeperlapentola su Instagram), ci propone una particolare rivisitazione vegan delle tagliatelle in cui le uova sono sostituite dalla nostra Spirulina Italiana Livegreen in spaghettini, che dona alla pasta il tipico colore verde e ne migliora l'apporto nutritivo, dando vita a un primo piatto fresco, genuino e insolito da proporre agli amici, magai sfidandoli a indovinare l'ingrediente segreto che si cela nella pietanza!

Ravioli alla Spirulina ripieni di gamberi rossi al profumo di agrumi

ravioli alla spirulina italianaLa nostra mica Gloria Deva (@ideeperlapentola su Instagram) ha deciso di condividere con noi la sua personalissima ricetta dei Ravioli alla Spirulina Italiana Livegreen ripieni di gamberi rossi al profumo di agrumi. Un piatto light ma dal sapore unico e gustoso, capace di richiamare i profumi tipici del mare dentro le nostre case.

Risotto alla Spirulina e Mostarda di zenzero Leccornie Doc

risotto alla spirulina italianaLa nostra amica Gloria Deva (@ideeperlapentola su Instagram) ha deciso di dare il suo contributo alla grande varietà di "risotti" della tradizione italiana proponendo un primo piatto gustoso e leggero, capace di unire due prodotti naturali e genuini come la nostra Spirulina Italiana in spaghettini e la mostarda allo zenzero di Leccornie Doc.

Panini alla Spirulina con Frutti di Mare

La Spirulina è una alga (o meglio, una microalga) di acqua dolce ed ha un sapore sapido e stuzzicante che, quando viene reidratata, diventa talmente delicato da sposarsi benissimo con tutti i piatti di pesce, sia quelli delicati che quelli dal sapore più deciso.
In questo caso, la nostra amica EasyChefIt ha ripensato uno dei piatti della tradizione pugliese che negli ultimi anni è stato ripreso e sdoganato in Italia e nel mondo: il panino con il polipo.

Penne di Ceci, Riso e Spirulina con pesto di zucchine

La pasta è uno dei piatti più famosi e più apprezzati della cucina italiana. Buonissima anche condita con solo un filo d'olio e del parmigiano, la pastasciutta viene preparata in mille modi diversi, con sughi di verdure, di pesce o di carne e negli ultimi anni abbiamo visto un moltiplicarsi negli scaffali di paste di qualsiasi tipo di farina, gluten-free, proteiche, di legumi, di farro, di grani antichi.
Dal canto nostro abbiamo pensato di creare un prodotto totalmente innovativo perché aggiunge ai ceci e al riso la Spirulina Italiana Livegreen, per conferire più elasticità (grazie all'alto contenuto di proteine della Spirulina) e tenuta in cottura.

 

Penne alla Spirulina senza glutine con peperoni, cipolla e mandorle

penne-ceci-riso-spirulinaLa pasta è uno dei piatti tipici italiani più famosi ed apprezzati nel mondo e costituisce per la maggior parte degli italiani una routine giornaliera, soprattutto a pranzo, condita con il pomodoro, con il pesto o con qualche altro sugo tipico.
Negli ultimi anni abbiamo visto spuntare sugli scaffali dei supermercati paste prodotte con farine più o meno particolari, differenti dalla più classica pasta di grano duro a cui siamo stati abituati da sempre. 
Sono così arrivati sulle tavole degli italiani paste prodotte con particolari varianti del grano come il Senatore Cappelli o il Khorasan (più conosciuto con il nome Kamut), a anche con altre tipologie di farine, come il farro, l'avena o il riso, più adatte ad un pubblico sensibile al glutine. 

Piadina alla Spirulina Italiana

piadina-alla-spirulinaLa piadina, o piada, è una delle più tipiche specialità italiane, oramai conosciuta in tutto il mondo, che proviene da quella magnifica regione che è la Romagna. Non c'è ancora chiarezza sull'origine del nome della piadina. Per alcuni, può derivare dal nome greco della focaccia, platokis; per altri invece deriva dal romagnolo piè, piès, rassodarsi; per altri ancora è una variante dell'abruzzese fiadone, che è una preparazione simile che troviamo in Abruzzo; infine, altri ancora vorrebbero attribuire l'origina del nome all'asse di legno dove si appoggiano i prodotti da forno, e cioè la piàdena.

Culurgiones Vegan alla Spirulina con Pesto

culurgiones-alla-spirulina-con-pesto-veganculurgiones sono un particolare tipo di pasta fresca ripiena, tipici della Sardegna, conosciuti anche come angiulotus (e cioè agnolotti). Esistono diverse varianti dei culurgiones, in base alla zona in cui vengono preparati, ma la ricetta base è quella della regione storica dell'Ogliastra e prevede patate, pecorino e menta. Una variante molto apprezzata e particolare è quella della Gallura che utilizza la scorza di limone o di arancia per aromatizzare la preparazione.

Fantasia Green con Spirulina

fantasia-green-con-spirulina
Per Livegreen è un vero piacere collaborare con realtà innovative, soprattutto se in queste realtà operano chef capaci e creativi con una spiccata propensione alla cucina vegetale.
In questo senso, Max Noacco, executive chef del Ristorante Veg Il Tiglio di Moruzzo (UD), è unico nel creare piatti semplici, concreti e gustosi, dall'impareggiabile impatto visivo e dal gusto delicato e pieno.
Grazie all'esperienza accumulata negli anni, riesce a combinare ingredienti naturali e gusto per far provare un'esperienza di cucina vegetale ai propri ospiti.
In questo caso, Max ha creato un mix di salute e sapore, grazie alle barbabietole, ai ceci e grano saraceno, alla nostra Spirulina Italiana.

Vellutata di zucca con ragù di gamberi in tegamino di frolla alla Spirulina

Le origini della zucca sono lontanissime ed incerte. Pensa che quest’ortaggio era conosciuto e coltivato, in varietà diverse, dai popoli più antichi, tra cui gli Egizi, i Romani, gli Arabi e i Greci. La sua coltivazione non era solo scopo alimentare, gli antichi Romani una volta svuotata la polpa e fatta essiccare la zucca la utilizzavano come contenitore per il sale, latte o cereali o addirittura né ricavavano piatti, ciotole, cucchiai e i più fantasiosi né ricavarono persino uno strumento musicale. La zucca fu conosciuta dagli europei solo dopo la conquista delle Americhe quando Cristoforo Colombo portò in Italia diverse varietà di zucca. Tuttavia non godette affatto di ottimo prestigio e venne comunemente ritenuto un cibo della bassa plebe.

 

Ravioli di Spirulina ai sapori d'India

ravioli-spirulina-india
L'India è un paese pieno di profumi intensi e di sapori unici ed inimitabili. Un paese che ci ha regalato la più grande varieta di spezie ed aromi che, se usate sapientemente, hanno un valore culinario di altissimo livello e ci permettono di fare una gran bella figura coi nostri ospiti più speciali.
La cucina indiana ha iniziato ad essere apprezzata in Italia a partire dall'inizio degli anni '80, per svilupparsi lentamente fino ai giorni nostri. Attualmente la cucina indiana è una delle cucine più interessanti e desiderate, sia per i sapori decisi e affascinanti, sia per l'altissimo valore nutrizionale che le spezie indiane hanno. 

Gnocchi di patate alla Spirulina con asparagina selvatica e gelatina di cappuccio viola

Un primo piatto della tradizione rivisitato con ingredienti unici!
Avete mai sentito parlare dell'Umeboshi? Si tratta di un popolare condimento di origine giapponese ricavato dalla fermentazione delle prugne, un alimento probiotico ricco di betacarotene. L'Umeboshi ha un gusto particolarmente acido e salato, dovuto principalmente alla macerazione delle prugne nel sale. Di solito l'Umeboshi è di colore bruno aranciato ma spesso viene colorato con le foglie di shiso, una pianta aromatica simile al basilico ricca di antociani, per fargli assumere un colore rosso acceso.