SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 19,00€!

Vellutata di zucca con ragù di gamberi in tegamino di frolla alla Spirulina

Le origini della zucca sono lontanissime ed incerte. Pensa che quest’ortaggio era conosciuto e coltivato, in varietà diverse, dai popoli più antichi, tra cui gli Egizi, i Romani, gli Arabi e i Greci. La sua coltivazione non era solo scopo alimentare, gli antichi Romani una volta svuotata la polpa e fatta essiccare la zucca la utilizzavano come contenitore per il sale, latte o cereali o addirittura né ricavavano piatti, ciotole, cucchiai e i più fantasiosi né ricavarono persino uno strumento musicale.

La zucca fu conosciuta dagli europei solo dopo la conquista delle Americhe quando Cristoforo Colombo portò in Italia diverse varietà di zucca. Tuttavia non godette affatto di ottimo prestigio e venne comunemente ritenuto un cibo della bassa plebe. Le lunghe carestie fecero cadere i pregiudizi sulle zucche e iniziarono a essere apprezzate anche dalle classi sociali più abbienti. Anche se inizialmente di quest’ortaggio colpì la sua stranezza, finalmente aveva attirato l’attenzione del palato. Ci si accorse, infatti, che la sua polpa, diventava ottima se preparata con condimenti e aromi giusti.

Oltre al sorprendente gusto la zucca offre anche svariati benefici. Innanzi tutto è un alimento a basso contenuto di calorie e, come tutti gli ortaggi di colore arancione, è ricco di caroteni, sostanze che l’organismo utilizza per la produzione di vitamina A  e che hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Contiene, inoltre, molti altri minerali e vitamine, tra cui calcio, potassio, sodio, magnesio, fosforo e vitamina E. Contiene, inoltre, una buona quota di aminoacidi e una discreta quantità di fibre. 

La nostra amica Enza Santaniello ci ha preparato una sua versione di vellutata di zucca con ragù di gamberi servita in un tegamino di frolla salata alla Spirulina italiana.

Scopri che incredibile mix di sapori sprigiona questo piatto!

Ingredienti (per due porzioni)

Per la frolla:

Per la vellutata:

  • 400 gr zucca Hokkaido (o altro tipo)
  • metà cipolla
  • una patata piccola
  • 600 ml brodo vegetale
  • Olio evo
  • 6 mazzancolle
  • un cucchiaio raso di Mirin
  • prezzemolo
  • una fettina di zenzero
  • uno spicchio piccolo di aglio
  • metà peperoncino
  • Sale pepe

Procedimento

  • Sciogliere la Spirulina italiana in spaghettini nell'acqua, versare la farina in una boule, unire lo strutto, il sale e l'acqua con la Spirulina e impastare velocemente.
  • Avvolgere in pellicola e tienere in frigo per 30 minuti.
  • Lavare bene la zucca. Enza preferisce la Hokkaido perché si può mangiare anche la buccia e lepiace molto. Tagliare una fetta larga mezzo cm e farne tanti quadratini. Metterli da parte.
  • Tagliare il resto della zucca a pezzi. Far rosolare leggermente la cipolla e lo zenzero tritati. Unire i pezzi di zucca e la patata a cubetti. Coprire con il brodo e cuocere per 30 minuti.
  • Nel frattempo cuocere a vapore in microonde i dadini di zucca per circa 2 minuti, devono restare croccanti.
  • Sgusciare le mazzancolle, eliminare il budellino nero e tagliare in piccoli pezzi, come un macinato da ragù.
  • Prendere delle cocotte da 14 cm di circonferenza e coprire l'interno con carta forno.
  • Stendere la frolla, e ricoprire l'interno delle cocotte. Bucherellare con i rebbi di una forchetta e cuocere in forno per circa 15 minuti a 180° in forno ventilato.
  • Con il rimanente impasto ricavare due cerchi leggermente più grandi del diametro delle cocotte, fare una piccola pallina e con poca acqua incollala al centro del cerchio. Cuocere sempre a 180° in forno ventilato per circa 10 minuti.
  • In un padellino scaldare un filo d'olio evo, aggiungere prezzemolo e aglio tritati, sale, pepe e infine i gamberi. Far cuocere un minuto e sfumare con il Mirin; dopo un minuto spegnere il fuoco.
  • Versare la vellutata nelle cocotte, completare con i dadini di zucca al vapore e il ragù di gamberi.

Potrebbero interessarti anche...

Rita Cuccuru, campionessa Sarda del paratriathlon
Abbiamo avuto il piacere di intervistare Rita Cuccuru, paratleta sarda di paratriathlon, nonché fresca vicepresidente...
Leggi ora
"Du Scisi cumenti esti nascia Livegreen?" L'intervista del nostro Responsabile Sviluppo e Ricerca Claudio Ledda per Radio Sintorny
La nostra storia nasce dall'impegno per la sostenibilità, per lo sviluppo del territorio e per la ricerca di nuove fo...
Leggi ora
Laura De Marco, giovane stella dei 3000 siepi
Laura De Marco, classe 1998, è una giovane campionessa di atletica leggera. Partita come tanti dai cross scolastici, ...
Leggi ora